Mobili di design in affitto: la tendenza arriva dall’America

mobili in affitto
Fonteimmagine: studioapeiron.it

Mobili di design, come averli? Sulla scia dell’America il nostro Paese si entusiasma al trend internazionale dei mobili di design e di pregio da affittare a un euro al giorno; il focus è sui tavoli eco-sostenibili e made in Italy.

Il risparmio di tendenza dagli States

Ma chi ha raccolto questa idea e l’ha sviluppata per l’Italia? La campagna alla quale facciamo riferimento è stata lanciata con l’hashtag #AfforTable di Studio Apeiron; dallo studio citato; un’azienda di design e architettura; grazie a questo studio i mobili in affitto che è la tendenza esplosa negli USA di recente, sono arrivati finalmente anche in Italia.  Un’idea geniale che unisce l’eco-sostenibilità ed l’economia, favorendo il rispetto per l’ambiente e facendo risparmiare il singolo cliente.

Pregio ma costi elevati

Un mobile di design è un oggetto di pregio, l’investimento è sicuro, ma il costo è  considerevole; tali somme di denaro consentono di acquistare i pezzi più esclusivi e quotati; ma non è un tipo di shopping accessibile a tutti; per lo stesso motivo, ovvero i costi elevati in  tanti altri settori, dalla moda, ai gioielli,  alle auto, fino alle case per le vacanze, si può accedere a questi beni di lusso affittandoli. Ora è possibile farlo anche per i mobili.

Come funziona il trend dei mobili in affitto

Con un solo euro al giorno tutti possono affittare in tutta Italia, per un periodo minimo di sei mesi, tavoli di pregio, progettati dallo Studio Apeiron, realizzati con legno di cedro profumato del Libano e altamente personalizzabili; veri oggetti d’arte che vanno oltre il semplice mobile di lusso. Un’idea che da spazio alle scelte individuali basate su gusti personali, esigenze e budget; ben quattro tipologie che prevedono la scelta di quattro differenti stili di gambe, lo stesso vale per le  finiture del pianale in legno e tante personalizzazioni riguardo il colore, per le dimensioni invece la scelta dà solo due opzioni.

Lo stile sharing

Il concetto innovativo si basa sulla possibilità data a tutti di fruire di qualcosa che non è accessibile a tutti; una condivisione utile di beni di consumo in stile sharing, tra i quali oggi anche anche i mobili che, alla fine del periodo di utilizzo, possono essere noleggiati da altri utenti; oppure riciclati e riutilizzati per nuove produzioni; una filiera rivolta al risparmio alla creazione di una adeguata unificazione in nome dell’economia globale dove tutti possono avere tutto, non in nome del possedere ma del fruire.

Sostenibilità, e riciclo all’insegna dell’eco-friendly

I prodotti realizzati con materiali naturali e riciclabili, rigorosamente eco-friendly danno vita a un flusso di vari complementi d’arredo che possono passare di mano in mano; incentivando l’utilizzo di energie rinnovabili, il recupero dei materiali, e una seconda vita garantita per molti prodotti; ovvero risparmio che genera risparmio, accontentando tutti e soprattutto rispettando il nostro Pianeta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.