Complementi e colori d’arredo, le novità del 2019

rustrial

I complementi di arredo sono quegli accessori di varie dimensioni che hanno la funzione di abbellire e dare carattere all’intera casa. Se ne sente parlare oggi molto spesso di complementi d’arredo. Ma chi non è un esperto del settore spesso non capisce a cosa fa riferimento questo nome; iniziamo con il dire che i complementi di arredo non hanno solo una funzione estetica ma sono anche di utilità ben precise.

I complementi di arredo protagonisti della casa

Alcuni oggetti o mobili posizionati in una determinata stanza della casa sono utili anche a tenere in ordine e a determinare lo stile dell’arredamento; nella lista dei complementi di arredo sono compresi tutti gli accessori per il bagno e per l’ufficio,  nello specifico stiamo parlando di portaombrelli, appendiabiti, tavolini, tappeti, specchi, vasi, portachiavi da muro, librerie, orologi da parete, quadri, poltroncine, e librerie.

Quindi tutti questi oggetti possono essere posizionati in casa o in ufficio. per rendere un abitazione o un luogo di lavoro più eleganti e curati; i complementi di arredo sono assolutamente indispensabili, senza di essi l’arredamento e l’intero spazio intorno ad esso perderebbe il suo senso e sarebbe incompleto; le novità del 2019 che riguardano i complimenti per l’arredamento sono veramente molte e tutte molto invitanti, novità che non passano inosservate, come ad esempio i tavolini da salotto che diventano i protagonisti dell’intera stanza dove vengono posizionati.

Legno e vetro

Ve ne sono in commercio molti modelli colorati, versatili e modulabili in  altezze differenti e accostabili, in posizioni originali, anche le decorazioni quest’anno sono state messe più in risalto grazie ai materiali di spicco, come il vetro. Infatti vi sono interessantissime collezioni di complementi d’arredo realizzati in vetro, sia classico che in versione  serigrafata e decorata, che possono essere esposti in qualsiasi zona della casa, in base al proprio gusto.

in fatto di colori quest’anno le novità mettono in primo piano un mix di tonalità e sfumature molto diverse, ma con abbinamenti azzardati di grande effetto, come ad esempio il blu con l’azzurro, in ogni sfumatura possibile, il verde scuro, il giallo limone, l’oro, l’argento, ma anche il rosso intenso, il bordeaux e il color terracotta;  sono poco presenti i colori molto chiari come il bianco e grigio il rosa polvere.

Rustrial, esotico e animalier

La tendenza è decisamente orientata verso i colori fondenti e decisi da abbinare al nero e al marrone, i materiali predominanti sono il legno che è un must have intramontabile, ma lo stile che va per la maggiore il rustrial,  un misto di raffinatezza eleganza e modernità, espressa con suggestioni personali,  con complimenti d’arredo in ferro, in ghisa, e in acciaio; gli abbinamenti azzardati di cui parlavamo in precedenza sono quelli animalier e lo stile esotico con complementi d’arredo zebrati e  maculati.

In effetti non esiste per il 2019 uno stile preciso ma un mix sapiente e  istrionico di vari stili accostati, per  ambienti versatili e movimentati, ovviamente non bisogna strafare per non cadere nel kitsch, gli stili che vengono presi in causa sono: lo stile nordico e lo stile minimalista, dove giocano un ruolo molto importante le tinte; arricchiti da  lampadari,  specchi con cornici importanti e tavolini; via libera al vetro, alle composizioni in vetro e  mobili in vetro curvato.

Il 2019 mette l’accento sulle forme e sulle tinte e devono essere accostate proprio quando molto differenti tra loro, come i colori caldi e i colori freddi per creare un concetto innovativo e elegante dell’ambiente. A pura e semplice funzione estetica sono suggerite le stampe e le rifiniture in fantasie che puntano sul mondo animale e su dettagli come le note musicali e le fantasie stilizzate che si ispirano a gatti, fiori e altri elementi della natura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.