Porta carta igienica: quale modello scegliere per le proprie necessità

carta igienica

In una delle stanze più usate di tutta la casa, ovvero il bagno, è fondamentale introdurre una serie di accessori che possano aumentare il livello di praticità di tale spazio. Uno degli elementi più importanti in tal senso è rappresentato dal porta carta igienica.

Si tratta di un accessorio estremamente comodo da usare, ma al contempo anche decisamente decorativo, che offre la possibilità di avere della carta igienica sempre a portata di mano. Si tratta di un accessorio che si può trovare in commercio in un gran numero di versioni, che si differenziano sia dal punto di vista della forma che dei materiali. Insomma, è uno di quegli accessori a cui non si può proprio fare a meno, come si può notare su una delle piattaforme più interessanti e rifornite dove acquistarli, ovvero barbuianisrlshop.com.

I vari modelli presenti sul mercato

Uno degli aspetti più facili da notare è che l’accessorio porta carta igienica può essere aperto oppure può presentare un’apposita ribaltina che offre la possibilità di strappare in maniera decisamente più veloce, ma anche pratica, la carta igienica. Ci sono dei modelli che sono dotati di una forma tipicamente cilindrica e possono comprendere anche svariati rotoli. In questo caso, devono essere per forza di cose stabilite alla parete, usando degli specifici tasselli ad espansione.

Non mancano anche dei porta carta igienica che hanno una base fissata su uno stile che rappresenta un supporto. In questi casi, però, un solo rotolo può essere ospitato. Altri modelli, invece, vengono realizzate con delle strutture decisamente particolari, con l’intento di poter proprio ospitare vari rotoli di carta igienica, come quelli che hanno la forma ad albero. Altri porta rotolo si caratterizzano, invece, per essere dotati di un design del tutto particolare e vengono proposti in set insieme allo scopino del wc, ad esempio.

Dove posizionare in bagno questo accessorio

Il porta carta igienica viene sempre collocato, ovviamente, proprio nei pressi del wc. Per tutti quei bagni che hanno dimensioni veramente ristrette, la cosa migliore da fare è quella di dotarsi di portarotolo a muro. In queste situazioni, però, c’è un aspetto a cui prestare la massima attenzione, ovvero fissarlo a un’altezza corretta, in maniera tale da consentire un pratico impiego.

Nel caso in cui non ci fosse la possibilità di praticare un foro nel muro, per i più disparati motivi, ecco che si deve optare per l’acquisto prima di tutto di un supporto su base. Non dimentichiamo come in commercio ci siano anche dei modelli dotati di ventosa, che si possono di conseguenza incollare e applicare su una parete piastrellata.

Quali sono le peculiarità di un porta carta igienica

Tra i vari fattori che si devono prendere in considerazione nel momento in cui si deve comprare un porta carta igienica troviamo il materiale che viene impiegato in fase di costruzione. Ad esempio, i porta rotolo maggiormente robusti sono creati in legno, mentre i modelli che costano di meno sono realizzati in plastica. Infine, quelli in resina sono decisamente semplici da pulire, ma assicurano anche un alto livello di resistenza rispetto all’usura. I porta rotolo in ferro battuto, invece, rappresentano un tocco di eleganza interessante, mentre altri modelli molto solidi e resistenti sono quelli creati in acciaio inossidabile.

Dal punto di vista del fissaggio, è chiaro che i modelli a piantana sono quelli più facili da usare, dal momento che si devono solamente collocare a terra. Altre tipologie di porta rotolo devono essere applicati a muro, come abbiamo visto in precedenza. Tra le discriminanti da valutare in fase di scelta anche lo stile del porta carta igienica, dal momento che ci sono modelli dal design più elegante, altri dallo stile più sobrio: l’importante è che si adatti all’arredamento già presente nel proprio wc.