Quando la domotica incontra il design e la casa diventa sempre più smart

Oggi come oggi, le case sono sempre più smart e questo grazie anche alla presenza di diversi elementi di domotica che iniziano a prendere sempre più piede. Tutto ciò, però, influisce anche su quello che è il design d’interni.

Pertanto, è interessante andare a capire in che modo i nuovi sistemi domotici vadano a sposarsi con il design, diventando parte integrante della struttura della casa.

Cosa sta cambiando nel mondo del design d’interni

Se ci si chiede in che modo si stia evolvendo il mondo dell’interior design, si deve aprire una parentesi che, però, risulta necessaria per capire in che direzione ci si muove.

Tutte le case di nuova costruzione sono realizzate con materiali a impatto zero: si guarda sempre più

spesso a quella che viene definita edilizia sostenibile. Si deve però sottolineare che ciò non significa abbandonare quello che può essere definito come l’appeal estetico, anzi. Più la casa diventa smart e funzionale e più spuntano elementi di design che la rendono moderna e al passo con i tempi.

Anche i sistemi di domotica, quindi, diventano dei veri e propri elementi di interior design. Grazie alla possibilità di integrare nella propria casa dei sistemi domotici, è possibile ovviare a una serie di problemi, rendendo più semplice la gestione degli spazi, del riscaldamento domestico e così via. Naturalmente, ogni impianto dovrà essere commisurato a quelli che sono le proprie esigenze, in modo tale da avere dei benefici da tutto ciò.

Quello che cambia negli ultimi periodi è che, se prima questi impianti venivano nascosti, ora vengono tenuti in bella mostra, perché di design e perché belli da vedere. I vari sistemi sono sempre più votati al design e al lusso, andandosi a integrare nell’ambiente domestico in maniera egregia. In alcuni casi, il tutto verrà anche impreziosito.

Si pensi, ad esempio, alle soluzioni per il riscaldamento intelligente. Queste sono uno degli ultimi trend, ma spesso se si pensa ai termostati si immagina qualcosa di brutto dal punto di vista estetico. Oggi non è più così. Grazie al fatto che sempre più spesso la domotica incontra il design, anche i termostati stanno diventando più belli e non vanno tenuti nascosti. Non si dovranno più camuffare, perché diventano sempre più smart e sofisticati, tanto da sembrare tutt’altro.

Cosa serve nelle case di nuova generazione

Tutto ciò per dire che anche dei semplici termostati si stanno evolvendo. Ma cosa serve nelle case di nuova generazione? Per una casa che sia sempre più smart, si possono integrare diversi elementi, che influiscono anche sul design delle case stesse.

Oggi come oggi, tutto può essere smart, finanche il letto che, grazie all’impianto di alcuni sensori biometrici che riescono a controllare la qualità del sonno e alcuni parametri, riesce a modularsi in base alle esigenze.

Naturalmente anche gli elettrodomestici smart sono il futuro. Frigoriferi, lavatrici, forni e così via diventano sempre più funzionali e sempre più belli da vedere. Non dovranno più essere nascosti.

Anche i sistemi di illuminazione si stanno evolvendo in maniera tale da essere sempre più smart e modulabili in base alle proprie esigenze. Possono essere controllati anche con lo smartphone e permettono di avere diverse intensità di luce in base alle proprie esigenze.

Come si nota, la filosofia della smart living entra sempre più in simbiosi con il design e con l’architettura delle nostre case. Tutti questi impianti e questi strumenti, prima reputati brutti, oggi sono dei veri e propri complementi d’arredo, che impreziosiscono le case e le rendono più moderne e, soprattutto, più confortevoli rispetto a quelle dei tempi che furono e che sembrano essere un remoto passato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.