Ascensori per condominio: come scegliere quello migliore?

Ascensori per condominio

Quando si cerca una nuova casa, uno dei requisiti più importanti che si prende in considerazione è sicuramente la presenza dell’ascensore all’interno del condominio. L’appartamento può essere spazioso, luminoso e con un’ottima esposizione, ma se non c’è l’ascensore è difficile che venga venduto. Salire e scendere le scale è faticoso e poco comodo non solo per gli anziani e i malati, ma anche per chi ha dei pesi da trasportare.

Il 50% degli edifici in Italia non ha l’ascensore e quelli che invece ce l’hanno, presentano spesso tipologie antiquate e poco sicure, che si bloccano spesso e necessitano di manutenzione quotidiana. Per questo motivo in molti condomini capita di dover sostituire l’ascensore vecchio e malconcio con uno più nuovo e moderno.

Criteri per non sbagliare la scelta dell’ascensore

Prima di acquistare il nuovo ascensore è importante prendere in considerazione alcuni elementi importanti. Il primo di questi è lo spazio a disposizione. Se questo è molto ridotto, ci si può orientare per un miniascensore, quello cioè che richiede uno spazio non particolarmente grande, che si stalla in poco tempo senza bisogno di scavare e che ha consumi energetici molto contenuti.

L’ascensore giusto inoltre deve essere scelto anche in base alla tipologia dell’edificio nel quale verrà installato. Ad esempio, se il palazzo è molto alto e ha un elevato traffico, ideali sono gli ascensori elettrici che garantiscono una velocità elevata e la possibilità di gestire alti flussi di passeggeri. Questi ascensori vengono installati soprattutto negli alberghi, negli ospedali e negli uffici pubblici.

Negli edifici residenziali, quelli in cui traffico e velocità non sono molto alti, perfetti sono invece gli ascensori oleodinamici, i più diffusi in Italia.  Questa tipologia ha un ingombro ridotto e i costi per l’installazione e la manutenzione molto contenuti. Non sono molto veloci ma ideali per palazzi con non più di 5 piani.

Un criterio da considerare, anche se non essenziale, è l’estetica dell’ascensore. Si possono scegliere modelli in legno o in acciaio inox, con rifiniture in ottone e in marmo, o con cabine trasparenti, i cosiddetti ascensori panoramici. Quelli dal design moderno e accattivante, con faretti e grandi specchi, o quelli più classici e tradizionali.

Consigli utili per scegliere l’ascensore

Se non siete competenti in materia, scegliere l’ascensore giusto per il vostro condominio risulterà sicuramente molto difficile. Quindi per non sbagliare modello, il primo consiglio che vogliamo darvi è quello di affidarvi ad esperti del settore.

Se lo spazio nel quale verrà installato l’ascensore è meno di un metro, per evitare che i passeggeri si sentano a disagio e male in un ambiente così stretto, si può optare per quei modelli che hanno il soffitto e una parete in vetro, in modo da far sembrare più grande e spaziosa la cabina.

Inoltre, non dimenticate che ogni due anni si devono effettuare le verifiche periodiche degli ascensori per garantirne sicurezza e affidabilità. Per questi controlli e per le attività di certificazione ci si può rivolgere a organismi accreditati come eco cert, che offre anche servizi di ispezione e formazione in ambito qualità.

Ultimo consiglio ma non per questo meno importante è quello di chiedere sempre un preventivo prima di acquistare e installare il nuovo ascensore in modo da poter prendere in considerazione le varie proposte e scegliere l’offerta migliore e più conveniente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.