Arredare con i Pallet

Si sta sempre più diffondendo l’utilizzo dei cosiddetti Pallet, i bancali in legno utilizzati per il trasporto di merci, per la costruzione di elementi di arredamento. Anche molti stilisti li stanno utilizzando per dare un carattere minimalista e un po’ rustico all’ambiente cui sono destinati. Certo, non si utilizzano nella forma grezza che li caratterizza, richiedono un minimo di lavorazione ma la loro robustezza e la modularità li rende adatti a realizzare molti elementi.

Anche diversi uffici sono realizzati con i Pallet, scrivanie, tavoli, tutto realizzato con questo materiale a formare l’arredo robusto ed economico per le funzionalità dell’ambiente. Per utilizzare i bancali per realizzare pezzi di arredamento devi prima controllare lo stato del legno affinché non sia eccessivamente usurato e, se possibile, sapere anche per il trasporto di quali merci è stato utilizzato, in quanto se è stato esposto a sostanze nocive e pericolose potrebbe essersene impregnato ed è meglio evitare questo genere di rischio.

I Bancali sono costruiti in legno naturale, non lavorato, nel senso che è grezzo, non lisciato, piallato, quindi utilizzabile così com’è per il suo scopo principale, per il trasporto di merci, mentre per poterlo utilizzare al fine di costruire arredamento, per dare sfogo alla propria creatività creando oggetti pratici ma anche belli, bisogna quantomeno lisciarli e trattarli nel modo dovuto.

I pallet si trovano in due dimensioni standard, 80 x 120 e 100 x 120 cm, quindi per progettare le tue realizzazioni devi tenere conto di queste dimensione e scegliere il Pallet che meglio si adatta alle tue esigenze. Oggi, per farti un esempio di come poter utilizzare un Pallet in maniera utile al fine di arredare il tuo ambiente, ti proponiamo uno degli oggetti di più facile realizzazione: un tavolino da salotto con le ruote.

Come costruire il tavolino con il Pallet

La prima cosa da fare è prestare attenzione ai chiodi che sono certamente presenti sul bancale: per la sua costruzione, dato l’utilizzo originale, non si bada molto all’estetica, quindi questa avviene in modo piuttosto grossolana con il risultato che più di un chiodo potrebbe risultare sporgente e per questo deve essere eliminato o almeno ribattuto in modo che non possa costituire pericolo e anche risultare anti estetico.

Successivamente bisogna pulire bene il bancale in modo da eliminare tracce di sporcizia. Una idropulitrice è l’ideale per questa operazione. Nel trattamento del bancale ti consigliamo di usare sempre robusti guanti per evitare di conficcarsi schegge di legno nelle mani. Dopo la pulitura occorre far asciugare bene il bancale prima di procedere con le altre operazioni.

Quando il bancale sarà ben asciutto procedi a levigarlo accuratamente con una levigatrice orbitale e, nei punti meno accessibile, con una spugna abrasiva a grana media. . Elimina accuratamente tutta la polvere generata in questa operazione per preparare il Pallet a ricevere una mano di cementite che uniforma bene la superficie e la prepara per la verniciatura. Scegli, dunque, la vernice del colore che desideri; ti consigliamo una vernice ad acqua, quindi passa due mani a pennello, lasciando alcune ore di distacco tra le due mani per fare asciugare la vernice.

Devi procedere, a questo punto, una volta asciugata la vernice, dare ancora una levigata al legno per eliminare i pelini di legno che possono essersi rialzati. Se desideri una finitura lucida puoi passare ancora una mano di Flatting trasparente e lasciare asciugare bene il tutto prima di fare qualsiasi altra cosa. Su ciascun anglo del bancale, sulla parte inferiore dello stesso, fissa con le viti 4 ruote, preferibilmente pivotanti. Ora il tuo tavolino è pronto all’utilizzo e farai un figurone se inserito in un ambiente rustico o moderno, pronto a resistere ad urti e anche maltrattamenti eventuali per molti anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here