Quando il lavabo diventa di design e permette di arredare un bagno moderno

lavabo da appoggio di design

Quando si sceglie di arredare un bagno nuovo, o si preferisce ristrutturare una vecchia toilette, è necessario scegliere con attenzione il lavabo, perché quest’ultimo rappresenta un accessorio indispensabile per ogni toilette, capace di coniugare eleganza e funzionalità al contempo.
La scelta di questo complemento di arredo non deve essere mai casuale, prima dell’acquisto è importante conoscere a fondo le differenze tra i diversi lavabo, considerando che in vendita è possibile trovare numerosi modelli versatili, dalle forme tradizionali o, al contrario, dal design moderno, capaci di arredare e valorizzare il bagno in base allo stile di arredamento prevalente.
Oltre alla comodità del lavabo, nella scelta non bisogna trascurare il lato estetico perché, soprattutto in un bagno piccolo o stretto, la scelta del giusto lavabo può fare la differenza e rendere la stanza otticamente più grande (i lavabi da appoggio, ad esempio, sono particolarmente adatti per i bagni di piccole dimensioni, proprio perché in genere si presentano piccoli e poco ingombranti).

Riassumendo, si può ritenere che le tipologie di lavabi più diffuse sono le seguenti:

• lavabi free standing
• a colonna
• su semicolonna
• sospesi
• da semincasso
• lavabi da appoggio
• da incasso soprapiano e sottopiano
• integrati nel top

Ognuno di questi modelli presenta delle caratteristiche particolari, che li rendono adatti ad essere inseriti nei vari stili di arredamento esistenti.
Tra i modelli più in voga configurano tuttavia i lavabi da appoggio, una categoria che comprende diverse tipologie, tra i quali spiccano i lavabi dalle forme concave, ovali, di design moderno e così via.
La caratteristica di questi lavabi risiede nel fatto che il lavandino si appoggia direttamente sul mobile o su un ripiano fisso, con un notevole risparmio di spazio.
Le diverse tipologie di lavandini da appoggio, peraltro, si differenziano tra di loro per numerosi elementi, soprattutto per il materiale, la grandezza e la forma.
La forma più utilizzata è sicuramente quella rotonda, ma esistono modelli di lavabo da appoggio di design con forme molto particolari, come i lavabo rettangolari, quadrati e persino trapezoidali.
Per quanto riguarda i materiali, in particolare, è possibile scegliere tra modelli in vetro o in ceramica (particolarmente adatti per le toilette arredate in stile moderno), in acciaio, in pietra e in marmo (i modelli in acciaio sono abbinabili ai bagni in stile rustico, mentre quelli in marmo sono particolarmente adatti per i bagni in stile classico).
Le varie tipologie di lavandini da appoggio prevedono in genere un unico foro per lo scarico, ma in base al modello, il rubinetto viene fissato al piano o alla parete.

Le caratteristiche principali dei lavabi da appoggio

I lavabi da appoggio, come dice lo stesso termine, sono dei comuni lavandini per toilette, che si sostengono grazie ad un piano o un supporto fisso, capace di sostenere il lavabo.
La differenza con i comuni lavandini risiede soprattutto nel fatto che i lavabi da appoggio si appoggiano direttamente su un ripiano o un mobile, su cui si sostengono.
La conseguenza è che questi complementi di arredo aiutano ad ottimizzare lo spazio disponibile all’interno della stanza, e proprio per questo sono particolarmente adatti per i bagni di piccole dimensioni.
Le caratteristiche principali dei lavabi di appoggio, a prescindere dalla categoria specifica, possono essere riassunte nelle seguenti:

• capacità di ridurre al massimo l’ingombro del lavello
• aumento ottico dello spazio disponibile
• eleganza
• facilità di pulizia
• grande varietà di forme e design

Grazie alle sue caratteristiche, unite all’estetica dei modelli moderni, i lavabi da appoggio rappresentano la categoria più in voga al momento, anche perché facilmente adattabili a qualsiasi stile di arredamento.
Per adattare i lavabi da appoggio al bagno senza errori basta infatti tenere conto di alcune considerazioni, come il colore e lo stile prevalente nella stanza.
I lavabi dalla forma concava o ovale, ad esempio, meglio si abbinano allo stile moderno, mentre quelli rettangolari (soprattutto se in pietra) sono facilmente abbinabili agli stili rustici.
Ogni tipologia di lavabo può presentare stili e design molto vari, molti dei quali sono creati ad esempio in stile retrò o industriale, per soddisfare le esigenze di arredamento di ogni acquirente.
In realtà si tratta di un complemento di arredo molto versatile, che ognuno può adattare come più aggrada (in vendita è possibile spaziare tra una grande varietà di modelli, con colori, dettagli e rifiniture personalizzabili in base ai propri gusti personali).
Molti modelli presentano materiali diversi, nel senso che combinano insieme più materiali (ad esempio ceramica e vetro).
Questi ultimi rappresentano indubbiamente i modelli più moderni.
Come si nota il lavabo non rappresenta soltanto un accessorio funzionale, ma grazie alle varie soluzioni in vendita, questo oggetto si trasforma in uno dei più importanti elementi di arredo per la toilette.

I pro e i contro dei lavabi da appoggio

I lavabi da appoggio presentano indubbiamente dei vantaggi e svantaggi; i primi sono dati dal fatto che questi accessori rappresentano una soluzione poco invasiva, visto che si presentano in genere molto più piccoli rispetto ai lavandini tradizionali.
Il più importante vantaggio è dunque quello estetico, mentre lo svantaggio maggiore deriva dal fatto che le dimensioni dei lavandini da appoggio sono in genere piuttosto ridotte, e questo può rappresentare un problema per gli acquirenti abituati ai lavabi tradizionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.