Mobili per la conservazione del vino: le ultime tendenze

Mobili per la conservazione del vino

Molti sono gli amanti del vino che scelgono di collezionare bottiglie e di avere in casa una vera e propria cantina o mobili dedicati alla conservazione del vino. Quando si avranno ospiti in casa, sarà molto comodo attingere direttamente da quel mobile per offrire il vino che si è conservato. Inoltre, esteticamente ci sono tante soluzioni che rappresentano dei veri e propri oggetti d’arredo per la propria casa e che sono adatte ad ogni esigenza (spazi, stile della casa e così via). Con il tempo, anche in questo settore si è assistito ad un’evoluzione e anche per il 2019 ci sono delle nuove tendenze.

I mobili per conservare il vino di tendenza nel 2019

Già da qualche anno si preferisce collocare i vini in un mobile, come le cantinette vino, all’interno della propria casa e non in un luogo separato. Questo perché la cantina è pensata per essere un vero e proprio elemento d’arredo da sistemare in maniera elegante, senza avere paura che il proprio vino si guasti: le ultime soluzioni, infatti, consentono un’ottimale conservazione del proprio vino.

Basti ricordare che per realizzare un mobile per il vino, che consenta la migliore conservazione di questo e che si adatti perfettamente allo spazio in cui si voglia collocarlo, potrebbero volerci anche alcuni anni. Infatti, il vino deve essere conservato in un ambiente che abbia queste caratteristiche:

  • umidità all’incirca dell’80%;
  • temperatura fra i 10 e i 15 gradi;
  • buona aerazione;
  • assenza di odori;
  • poca luce (né artificiale né del sole);
  • silenziosità.

La posizione delle bottiglie, inoltre, deve essere orizzontale così che non ci possa essere alcuna ossidazione del vino per eventuali infiltrazioni di aria dovute al tappo che si secca.

È possibile scegliere fra mobili per il vino realizzati in vetro e, quindi, ideali per ambienti moderni: hanno un design molto all’avanguardia, con materiali che combinano il vetro, appunto, e l’acciaio.

Ancora, sempre con il vetro, un’altra soluzione è quella accompagnata dal legno, che ben si sposa sia in ambienti moderni (per rompere magari con la monotonia di un unico colore bianco) sia in ambienti più rustici.

Sempre per gli ambienti più rustici e tradizionali, la scelta potrebbe ricadere anche su mobili di legno massiccio.

Infine, altre cantine sono realizzate con vetro e plastica in modo da ottimizzare gli spazi e da organizzare al meglio le proprie bottiglie. Il vantaggio di scegliere una cantina di questo tipo (quindi, realizzata prettamente in vetro), è quello di avere sempre visibili le bottiglie. Questa soluzione ben si sposa in ambienti molto grandi ma anche in corridoi o sulle scale.

Le altre soluzioni salva spazio per la conservazione del vino

Alcune soluzioni molto moderne sono pensate per ottimizzare gli spazi e per ottenere comunque un bell’effetto dal punto di vista estetico. Un’idea potrebbe essere, ad esempio, quella di fissare i vari ripiani per le bottiglie direttamente sotto il vano scale (se si ha una casa a due piani).

Oppure realizzare una cantina sotto terra: in pratica, si riuscirà a tenere sott’occhio le proprie bottiglie da un’apertura trasparente (un oblò, ad esempio) fissata sul pavimento. La posizione sotto terra consente di conservare molto bene il vino perché favorisce l’umidità nel tempo del tappo di sughero.

Il sughero, infatti, per le sue caratteristiche di impermeabilità e di capacità di trattenere l’ossigeno, è il miglior materiale per conservare il vino in bottiglia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.