Come realizzare un bagno di design

bagno design

Il bagno è sicuramente uno degli ambienti più utilizzati ogni giorno e con maggiore frequenza nell’arco della stessa giornata per motivi vari; per questo motivo è importante che sia un ambiente confortevole e in cui ci si possa trovare a proprio agio.

Prima però di passare alla realizzazione dello stesso dal punto di vista estetico e di design, è bene prestare la massima attenzione alla struttura e a quei componenti che permettono al bagno di essere funzionale al meglio e di non creare problemi che potrebbero comportare spese a causa di rotture e malfunzionamenti: bisogna quindi affidarsi ad un idraulico esperto che si occupi di realizzare al meglio le tubature e di scegliere componenti di qualità quali pompe idrauliche, componenti idrotermici o  valvole termostatiche quali ad esempio quelle dell’azienda Caleffi che si possono trovare sul sito di Centromir.

Dopo aver quindi realizzato un bagno efficiente dal punto di vista della struttura, si può passare a progettarlo dal punto di vista del design: anche in questo caso ci si può affidare ad un idraulico meglio se affiancato da un architetto che può essere d’aiuto soprattutto per quanto riguarda l’aspetto estetico del bagno stesso.

Prima di tutto bisogna decidere come distribuire i vari elementi all’interno del bagno: il wc andrà affiancato al bidet (aspetto da tenere presente quando si vanno a fare le tubature), il lavandino andrà posizionato dove ci sono gli attacchi dell’acqua e bisognerà poi scegliere se installare  una vasca con doccia, vasca e doccia oppure solo la doccia (su questa scelta influiranno molto le dimensioni del bagno).

Per realizzare un bagno di design, la scelta del lavabo è molto importante e la soluzione ideale è sceglierne uno che abbia una forma assottigliata in linea con le ultime tendenze: sotto al lavabo è sempre bene inserire un mobile che abbia la funzione di contenere i prodotti da utilizzare e al tempo stesso di salvaspazio.

Il wc dovrebbe avere una forma compatta e essere inserito insieme al bidet possibilmente in un’area separata da un muro e una porta rispetto alle altre zone del bagno: in questo modo quest’area non risulterebbe visibile perfettamente da altre zone del bagno garantendo maggiore privacy.

Qualora si optasse per la doccia la soluzione migliore potrebbe essere quella di collocarla in un angolo del bagno con un pavimento in teak e con un vetro trasparente che permetta di vedere all’interno: se invece si volesse aggiungere anche una vasca, si potrebbe valutare di inserirla al centro del bagno magari scegliendo una tipologia di vasca che ricordi le vasche che venivano utilizzate negli anni 50/60. Alternativamente si potrebbe mettere al centro una vasca idromassaggio.

Dopo aver scelto e collocato gli elementi principali, viene il momento di scegliere tanti altri elementi quali ad esempio i rubinetti, gli specchi, i cassetti, le mensole e le luci: è fondamentale che questi elementi vengano selezionati con attenzione e che siano in linea con tutti gli altri elementi del bagno cercando di dare uno stile minimale e uniforme al bagno stesso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.